SANIFICAZIONE PROBIOTICA

probiotici

SANIFICAZIONE PROBIOTICA

Al contrario dei classici prodotti chimici, i probiotici, batteri vivi, agiscono direttamente sulla materia organica responsabile dei cattivi odori, della polvere e dei patogeni presenti sulle superfici. Rimuovono accuratamente biofilm e altri agenti patogeni a cui possono essere associate infezioni batteriche. Creano un effetto durevole nel tempo e agiscono in maniera sicura ed efficace in quanto risultano essere privi di pericolosità per l’uomo e per l’ambiente.

Risultano inoltre essere particolarmente apprezzati da coloro che seguono le filosofie legate al veganesimo, in quanto si certifica che non sono stati effettuati test su animali. Prodotti certificati PETA (Cruelty Free& Vegan).

probiotici come funzionano

COME FUNZIONANO

Ma soprattutto COSA SONO I PROBIOTICI?
Sono prodotti a base di microrganismi attivi. Sono nati dall’esperienza di laboratori ed aziende unite nel creare un concetto di pulizia ecologica, economica, sicura ed efficace.
I prodotti agiscono attraverso una particolare formula che agisce contro germi, batteri e altri microrganismi e sono quindi adatti per essere utilizzati nell’azione di sanificazione e igienizzazione di ambienti, persone e cose.
I PROBIOTICI: Agiscono tramite principio attivo e allo stesso tempo, contrariamente all’azione dei comuni disinfettanti

• Agiscono direttamente sulla membrana cellulare
• Modificano il DNA degli agenti nucleici patogeni negativi creando così un’ossidazione
• Reagiscono al contatto con la superficie denaturizzando le proteine presenti

PERCHE’ ELIMINARE OZONO E ALTRI METODI di SANIFICAZIONE

La disinfezione può essere effettuata utilizzando prodotti quali ad esempio alcool, ozono o perossido di idrogeno. Entrambe le soluzioni garantiscono l’eliminazione dei batteri, tuttavia studi scientifici hanno dimostrato che l’ozono è un gas che può indurre alterazioni funzionali e biochimiche, con forte coinvolgimento dell’apparato respiratorio umano, causando effetti negativi alla salute.
Per ciò che riguarda la soluzione al perossido di idrogeno o alcolica invece, gli studi scientifici hanno dimostrato che, dopo circa due ore dal trattamento non rimangono residui dannosi negli ambienti trattati. Decomponendosi, la soluzione si trasforma in acqua e ossigeno, quindi si tratta sicuramente di prodotti validi ma non hanno biodegradabilità, non sono performanti e nell’utilizzo risultano essere tossici. Solitamente infatti, è necessario far ventilare bene l’ambiente dopo il trattamento, nonché impedire l’accesso degli ambienti trattati ad animali e persone sia durante l’erogazione sia per i cinquanta o più minuti successivi all’intervento.

IL BATTERIO / VIRUS

Entro il 2050, la resistenza batterica ucciderà più persone del cancro.


L’igiene sta diventando ormai una preoccupazione globale. L’aumento dell’infezione associata all’assistenza sanitaria così come la crescente resistenza ai farmaci deve essere presa in considerazione e posta sotto controllo.

batterio

LA SOLUZIONE:

Per ciò che riguarda la soluzione, siamo favorevoli all’utilizzo del PROBIOTICO, in quanto nell’immediato periodo di tempo dopo il trattamento, non rimangono residui dannosi negli ambienti trattati. Si tratta di un prodotto naturale e biodegradabile. Non è necessario far ventilare l’ambiente dopo il trattamento, il probiotico può essere somministrato anche in ambienti chiusi e con poca areazione. L’accesso agli ambienti trattati da parte di animali e persone, sia durante l’erogazione sia per le 10/12 ore successive all’intervento è raccomandato in quanto con l’utilizzo di un prodotto naturale, indirettamente abbiamo purificato l’aria e rimosso solo i patogeni negativi presenti. Solo una percentuale elevata di patogeni positivi rimarrà nella superficie trattata.
I probiotici forniscono una pulizia microscopica sfidando i batteri nocivi e vincendo contro di essi.

batterio

Benefici del probiotico

Secondo il Centro Europeo per Prevenzione e Controllo delle Malattie (ECDC), il 75% di infezioni da batteri e virus e le malattie, sono dovute ad infezioni contratte in ospedali e cliniche note come infezioni nosocomiali (HAI).

I probiotici forniscono una pulizia microscopica sfidando i batteri nocivi e vincendo contro di essi.

I probiotici forniscono una pulizia microscopica sfidando i batteri nocivi e vincendo contro di essi.

Fino a 12 ore dopo il trattamento

I prodotti chimici utilizzati quotidianamente, mettono in pericolo il nostro ambiente e non possono più compiere la loro missione di pulizia/cura con un’efficienza ottimale. Infatti, l’uso eccessivo di detergenti, disinfettanti e antibiotici ha portato all’assuefazione nei batteri patogeni. Questi hanno iniziato a sviluppare resistenza ardua a confronto con diversi agenti chimici. Questi prodotti sono indirettamente pericolosi per l’uomo, causano però lo squilibrio biologico di tessuti cutanei e organismo, favoriscono a nostra insaputa il rischio di infezioni dovute a nuovi batteri.
Il MINISTERO DELLA SALUTE (per maggiori informazioni clicca qui) cita il probiotico solo per utilizzo alimentare o sotto forma di integratori ma, le linee guida, sono state aggiornate dalla sezione Dietetica e Nutrizione del Comitato Tecnico per la Nutrizione e la Sanità Animale nel mese di Gennaio 2018.
Il documento riporta i seguenti dati:
Il termine probiotico è riservato a quei microrganismi che si dimostrano in grado, una volta ingeriti in adeguate quantità, di esercitare funzioni benefiche per l’organismo.
Per alimenti/integratori con probiotici si intendono quegli alimenti che contengono, in numero sufficientemente elevato, microrganismi probiotici vivi e attivi, in grado di raggiungere l’intestino, moltiplicarsi ed esercitare un’azione di equilibrio sulla microflora intestinale mediante colonizzazione diretta. Si tratta quindi di alimenti in grado di promuovere e migliorare le funzioni di equilibrio fisiologico dell’organismo attraverso un insieme di effetti aggiuntivi rispetto alle normali attività nutrizionali.
La definizione di prebiotico è riservata alle sostanze non digeribili di origine alimentare che, assunte in quantità adeguata, favoriscono selettivamente la crescita e l’attività di uno o più batteri già presenti nel tratto intestinale o assunti insieme al prebiotico.
Con alimenti/integratori con prebiotici ci si riferisce a quegli alimenti che contengono in quantità adeguata, molecole prebiotiche in grado di promuovere lo sviluppo di gruppi batterici utili all’uomo.
Un alimento/integratore con simbiotico contiene sia probiotici che prebiotici.

A LIVELLO INTERNAZIONALE

COME POSSIAMO RISOLVERE IL PROBLEMA?

Il passo fondamentale è la promozione di sistemi e di prodotti per la pulizia PROBIOTICA e l’utilizzo di prodotti a base di microrganismi attivi nati dall’esperienza di laboratori ed aziende unite nel creare un concetto di pulizia ecologica, economica, sicura ed efficace.

La nostra tecnologia si basa sull’aggiunta all’acqua, di microrganismi attivi che consentono una cura ottimale ed un igiene di grande qualità per uomini e animali.

COME DEVE ESSERE IL TUO AMBIENTE IDEALE?

“Un ambiente sicuro, sano e pulito per sentirsi in un mondo tra madre natura e scienza”.

STUDI SCIENTIFICI HANNO DIMOSTRATO CHE:
Questi microrganismi attivi hanno alcune caratteristiche molto ricercate nel campo della pulizia:
IL PROBIOTICO è:
• Totalmente innocuo per l’uomo e gli animali
• Elimina i rifiuti organici
• Produce enzimi che facilitano e accelerano il processo di pulizia
• Fornisce pulizia profonda
• Garantisce un ambiente sano e sicuro
• Elimina attivamente le materie organiche responsabili di cattivi odori

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.